giovedì 23 ottobre 2008

Giappone: ecco la pianta che parla


Questo è un video pazzesco!

Addirittura un ricercatore giapponese - Atoshi Kuribayashi, coinvolto nel progetto dell’Università di Keio - ha decodificato con dei complessi algoritmi il linguaggio delle piante!

Ha preso un macchinario, l'ha applicato ad una pianta e l'ha messa in un caffè di Kamakura a scrivere su un blog le sue emozioni!

La pianta, una hoya kerrii, è chiamata comunemente “pianta a cuore” per la forma delle sue foglie e questo è il suo blog assurdo:
http://plant.bowls-cafe.jp/index.php

Gli impulsi elettrici sulla superficie delle foglie di Midori-san, che reagiscono alla luce e al tocco umano, vengono misurati da un sensore attaccato alla pianta, e questi dati vengono inviati a un computer collocato nel caffé.

Nel video che segue c'è la spiegazione di come stiano precisamente le cose...

x x

Ho voluto inserire questo video perchè mi ha fatto ricordare di quando un amico, Luciano, mi voleva convincere del fatto che gli animali non avessero una Coscienza!

Credo che questo giapponese dimostri che persino le piante abbiano una profonda semsibilità.

Tu che ne pensi?
1abbraccio
Josè

Ps
A proposito, anche Genna ha riportato la notizia sul suo blog... a cui ti rimando per approfondire l'argomento:
http://pnl-ipnosi.blogspot.com/2008/10/comunicare-con-le-piante-o.html

6 commenti:

  1. Personalmente non ho mai avuto dubbi.
    Tutti i giorni parlo con le mie piante e ascolto come stanno e quando e quanto vogliono essere bagnate. Hai visto personalmente, quando sei venuto a casa mia, che "foresta" che sto coltivando... il problema è che, io e la mia ragazza, non abbiamo quasi più spazio per noi :-) comunque penso che la notizia non cambi niente a chi questa verità (l'anima negli animali e nelle piante)già lo desse per scontato, ma è importantissima per far aprire la coscienza agli scettici..!!
    Ciao un abbraccio dal cuore, Simone

    RispondiElimina
  2. Ciao Simone,
    questo è lo scopo per cui l'ho pubblicato!
    ;-)
    Ciao Vitale,
    figurati che c'è chi parla con le pietre (non faccio nomi e cognomi... :-D)!
    Tutto è permeato della Coscienza Divina!
    1abbraccio e grazie dei commenti!
    :-)
    Josè

    RispondiElimina
  3. Mi ricordo che già 20 anni fà, quando ero nella comunità di Damanhur, ho assistito ad uno strano esperimento con le piante che hanno fatto lì. Visto che nella communità tutti parlano con le piante, senza ausilio di strumenti, fin dall' infanzia, hanno messo le ruote ad un vaso!! Con l'ausilio di sensori e altre tecnologie elettriche (che non mi ricordo)la pianta si muoveva in modo autonomo seguendo il Sole... non ve lo sò spiegare perchè non sono uno scienziato ma l'ho visto con i miei occhi!!
    P.S= naturalmente io sono uno di quelli che parla anche con le pietre, alberi e praticamente tutto... un abbraccio ;-)

    RispondiElimina
  4. Cari amici, credo che parlare alle piante, curarle e coltivarle, riveli un approccio alla vita di "cura", intendendo tale termine in un senso lato. Come Josè, credo che ogni elemento della natura sia permeato della Coscienza Divina...Penso che questo si chiami "panteismo"...e dalla trascendenza all'immanenza, appunto, panteistica!

    RispondiElimina
  5. ...vi consiglio, amici, a proposito di piante, di leggere un romanzo di Joshua Kadison, 17 modi di mangiare il mango, edito da Corbaccio. Incredibile, il senso della vita - si racconta - è tutto racchiuso in un mango, e dal mango al cielo! vi saluto dall'ombelico del sogno
    la pizia www.pensieroconcavo.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Grazi per il contributo Simone.
    Grazie anche a te, La Pizia.
    1abbraccio a tutti
    Josè

    RispondiElimina

Lascia pure il tuo commento, ma fai ATTENZIONE perchè questo blog è stato trasferito qui:
RicchezzaVera.com/blog

Ti aspettiamo tutti dall'altra
parte!
:-)